Chi siamo


DA DOVE VENIAMO


Un frutto non cade mai troppo lontano dall’albero che lo ha generato. Un’infanzia vissuta nella leggenda del nonno Michele e dei fasti del suo celebrato locale di Via Sersale, e un’adolescenza sottolineata dall’odore di pizza degli abiti del padre Raffaele, per oltre 30 anni al banco nel locale storico, con i fratelli Salvatore, Luigi e Antonio.
Come avrebbe potuto Michele Condurro, il primo dei nipoti del noto pizzaiolo di Forcella, non cedere al fascino del mestiere dei suoi avi?
Dopo aver cercato in vano la propria strada personale lontano dalla tradizione di famiglia, dopo alcuni anni di attività al fianco del padre Raffaele presso “Il figlio di Michele”, la pizzeria fondata nel 1986 dai suoi a Calata Capidichino, Michele, nel 2001, crea il suo locale a Via Martucci. Per poi replicare nel 2013 con quello  della Riviera di Chiaia.
Lasciati entrambi ai fratelli, Michele ha deciso di tagliare i ponti con il passato per lanciare, in una zona della città finora inesplorata, con i figli Raffaele e Angela, “Da Michele I Condurro”, una pizzeria con cucina tutta nuova dove dedicarsi con impulso sempre crescente alla ricerca delle migliori materie prime e alla pratica dell’accoglienza tipica di casa sua.

 
 

DOVE ANDIAMO


Forti di una tradizione lunga quattro generazioni, Michele Condurro,  con “Da Michele I Condurro”, coinvolge i figli, in un locale moderno e curato, aperto alla città e ai giovani.
La pizzeria con cucina, nata nel dicembre 2015, è il luogo ideale per gettare le basi di un articolato progetto personale che parte da questo locale, che serve la sua grande pizza lievitata a lenta lievitazione, farcita con i migliori ingredienti regionali, per raccogliere nuove entusiasmanti sfide. Il cuore delle due sale (della quale una con bar, dedicata a un’accoglienza più informale e alle feste private) e dell’ampio dehor esterno da 130 posti, è il banco a vista sul quale lavora Michele con l’ausilio del figlio Raffaele (chiamato da tutti Marco), pizzaiolo anche lui, oltre che fornaio d’eccezione.

Alle loro spalle la bella silhouette del Vesuvio a grandezza uomo che contiene il forno legna realizzato da artigiani napoletani cari alla famiglia Condurro. Ecco la quinta perfetta per dichiarare ai suoi ospiti che il cuore dei Condurro, artigiani napoletani,  brucia d’amore per la pizza a 450 gradi!